Dr.ssa Gabriella Bertuletti Psicologa Psicoterapeuta

Psicologa dal 1982.
Ordine degli Psicologi della Lombardia n°2845. Iscritta nell’elenco degli Psicoterapeuti.

Specializzata in Psicoterapia ad orientamento analitico.

Psicoterapeuta a Bergamo.

Esperienza trentennale nell'ambito della Psicologia Clinica.

La Dott.ssa ha svolto per circa vent'anni la sua attività di Psicologa presso il reparto
di Riabilitazione Cardiologica degli ex Ospedali Riuniti di Bergamo.

Attualmente svolge attività libero professionale presso il suo studio.

Richiedi un appuntamento

Dottoressa Bertuletti Psicologa di Bergamo

Psicologo, psicoterapeuta, psichiatra...Di chi ho bisogno ???

Facciamo un po’ di chiarezza !!!

Spesso si confondono psicologo psicoterapeuta psichiatra psicanalista.

Lo psicologo è un laureato in psicologia iscritto all’ordine che si occupa prevalentemente di valutazioni ,osservazioni e sostegno psicologico rientrano in questa categoria anche i cosiddetti life coach.

Lo psicoterapeuta è un laureato in psicologia o medicina che ha frequentato dopo la laurea e l'esame di Stato una scuola di specializzazione quadriennale in psicoterapia.
Lo psicoterapeuta cura la sofferenza psicologica attraverso delle tecniche derivanti dai modelli teorici di riferimento della sua specializzazione.

Spesso le persone che cercano uno psicologo stanno in realtà cercando uno psicoterapeuta.

E adesso che ho capito che mi serve uno psicoterapeuta tra gli psicoterapeuti chi scelgo?

In linea di massima gli orientamenti teorici nella psicoterapia sono tre

Analitico detto anche psicodinamico
(che ricerca ed analizza le cause profonde del disagio psichico basato sul modello di riferimento della psicoanalisi)

Cognitivo comportamentale
(che si concentra soprattutto sui sintomi)

Sistemico relazionale
(che si occupa principalmente della terapia della famiglia)

Altra cosa ancora è lo psichiatra che è un medico specializzato in psichiatria che, se non è anche specializzato in psicoterapia, cura il dolore psichico utilizzando terapie farmacologiche.
Lo psicanalista è semplicemente uno psicoterapeuta che ha frequentato una scuola di specializzazione in psicoterapia basata sul modello strettamente psicanalitico .

Rivolgersi ad uno psicologo

Decidere di rivolgersi ad uno psicologo spesso non è facile.

A volte si ritiene che certi problemi si debbano risolvere da soli e altrettanto spesso ci si sente delusi da se stessi perché non ci si riesce!

Chiedere aiuto e farsi aiutare non è un segno di debolezza anzi è il primo gradino verso la soluzione, infatti per superare molti problemi psicologici è necessario l'aiuto di una figura professionale.

La psicoterapia ad orientamento analitico

In questo tipo di psicoterapia gli originari concetti di inconscio e transfert si sono integrati
con la teoria dell'attaccamento e delle relazioni oggettuali e recentemente convalidati da parte delle neuroscienze, si è passati da un modello prevalentemente basato sul conflitto intrapsichico ad un modello evolutivo relazionale ed intersoggettivo.

La psicoterapia ha l'obiettivo di risolvere o alleviare il dolore psichico attraverso la relazione tra Terapeuta e Paziente, comprendere l'origine profonda del malessere e dare un senso a ciò che la persona prova.

La Dott.ssa accompagna il paziente passo dopo passo in un percorso interiore alla fine del quale
la persona acquisisce una maggiore consapevolezza di sé, del suo passato, dell'origine delle proprie emozioni ed un miglior rapporto con sé stessi e gli altri, fornendo a tutti coloro che decidono di intraprendere un percorso terapeutico tutto l'aiuto ed il supporto necessari.

Come funziona la psicoterapia e quanto dura

La Dott.ssa effettua alcuni colloqui preliminari per conoscere meglio la persona, la sua storia, individuarne i sintomi ed i problemi ed ascoltare le richieste che porta.

In questo modo si ottiene una prima indicazione psicodiagnostica per poter valutare se ci sia la necessità di un percorso psicoterapeutico.

Successivamente insieme al paziente si analizzano i problemi emersi e si decide se intraprendere la psicoterapia.

Stabilire la durata esatta di un percorso psicoterapeutico ad orientamento analitico è difficile e spesso poco realistico.

Solitamente paziente e terapeuta stabiliscono un primo periodo di sedute al termine del quale si farà il punto della situazione per valutare i progressi fatti e stabilire eventuali ulteriori obiettivi.

In ogni momento il paziente può interrompere la terapia previo un ultimo colloquio di chiarimento sul lavoro svolto e sulle motivazioni dell’interruzione

Premessa sulla terapia

Affinché la terapia possa portare a risultati positivi essa deve essere una libera scelta del paziente.

La persona deve essere spinta da una forte motivazione personale a superare il proprio disagio psichico.

I familiari possono consigliare di ricercare aiuto psicologico, ma è inutile cercare di forzare, magari insistentemente, una decisione che deve essere assolutamente personale.

Come procedere per il colloquio on line

Per prima cosa è necessario contattarmi via cellulare o via mail per accordarci su giorno ed orario.

È necessario disporre di un computer, tablet o smartphone con la batteria carica e di una buona connessione,
bisogna inoltre disporre di un luogo tranquillo dove si possa parlare senza timore di essere ascoltati o disturbati.

Scaricare l’applicazione Skype. (Solitamente utilizzo Skype ma in caso di problemi di connessione va bene anche una videochiamata Facetime o WhatsApp)

Scaricare il modulo 1 sulla privacy dalla sezione moduli del sito ed inviarlo via mail compilato con una copia del documento di identità.

Il colloquio si paga 2 gg prima della data stabilita tramite bonifico all’iban che verrà inviato in seguito con le indicazioni per la fatturazione ed il numero della polizza assicurativa.

Il giorno dell’appuntamento ci sentiremo cinque minuti prima per verificare il collegamento.

Una riflessione.
La consulenza on line si è molto diffusa ultimamente soprattutto spinta dalle ansie, dai lutti, dalle preoccupazioni, dall’isolamento e dalle quarantene legate al Covid 19.

Pur essendo un momento in cui sedute e colloqui psicologici via Skype si sono resi spesso molto utili e talvolta indispensabili, ritengo che sia comunque da preferire la seduta in presenza perché essere presenti dal vivo piuttosto che in video in una situazione interpersonale permette di cogliere tutti quegli aspetti anche non verbali attraverso i quali noi persone inconsciamente comunichiamo e che via Skype potrebbero non essere colti soprattutto con i pazienti mai visti di persona.
Pertanto è senz’altro molto utile ed anche molto comodo ma si deve sapere che inevitabilmente qualcosa va perso.

Dr.ssa Gabriella Bertuletti

Psicologa Psicoterapeuta a Bergamo
P.I. 02932680164

Ordine degli Psicologi della Lombardia n. 2845
Laurea in Psicologia, Specializzata in Psicoterapia ad orientamento analitico

Contatti
Orari
Lunedì 10:00 - 19:30
Martedì 10:00 - 19:30
Mercoledì 10:00 - 19:30
Giovedì 10:00 - 19:30
Venerdì 10:00 - 19:30
Sabato Chiuso
Domenica Chiuso

AVVISO: Le informazioni contenute in questo sito non vanno utilizzate come strumento di autodiagnosi o di automedicazione. I consigli forniti via web o email vanno intesi come meri suggerimenti di comportamento. La visita psicologica tradizionale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.

©2020 Tutti i testi presenti su questo sito sono di proprietà della Dr.ssa Gabriella Bertuletti. E' severamente vietata la riproduzione, anche parziale, delle pagine e dei contenuti di questo sito.